SOSTENIAMO GIOVANI RICERCATRICI E RICERCATORI
Fondazione Cassa di Risparmio
In collaborazione con:
swrearewn
Coordinato da:
NOI

Cos'è Fusion Grant?

Fusion Grant è un bando nato su iniziativa della Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano, in collaborazione con NOI Techpark insieme a Südtiroler Wirtschaftsring e Rete Economia Alto Adige. L’obiettivo è sostenere ricercatrici e ricercatori post-doc under 40 impegnati in progetti di ricerca scientifica in Alto Adige che promuovono lo sviluppo e l’innovazione del mondo economico locale.

La seconda edizione è aperta!
Dal 6/05/2022 al 29/07/2022 è possibile presentare le candidature dei progetti per la nuova edizione del bando. Partecipa!

Sei in cerca di ispirazione? Guarda i progetti della prima edizione

Vai all'archivio

Gli obiettivi

01

Sostenere giovani ricercatori e ricercatrici, valorizzando le loro competenze a vantaggio dell’intera collettività

02

Favorire concrete collaborazioni tra organismi di ricerca e imprese altoatesine

03

Incoraggiare l’applicazione della ricerca scientifica allo sviluppo economico delle imprese, e quindi dell’intero territorio

04

Promuovere progetti che favoriscano la sostenibilità ambientale

Chi può partecipare

Per partecipare è necessario creare una partnership che coinvolga:

  • un organismo di ricerca dell’Alto Adige (capofila legale)
  • attraverso la sua unità operativa della rete di NOI Techpark (capofila operativo)
  • insieme ad almeno un’azienda con sede in Alto Adige
  • coinvolgendo ricercatrici o ricercatori under 40 con un titolo di dottorato di ricerca (massimo 2)

… e in più, opzionale:

  • altre aziende e altri enti di ricerca locali, nazionali o internazionali

I progetti

OPTIONS – OPTimized solutIONS for sustainable retrofits

Fraunhofer Italia

VIVIUS KGmbH scarl

Dominik Matt e Paola Penna

II progetto è sviluppato da Fraunhofer Italia in collaborazione con l’azienda altoatesina VIVIUS KGmbH scarl. Il coordinamento scientifico è curato dal direttore del centro di ricerca, Dominik Matt e dalla stessa ricercatrice impegnata nel progetto, Paola Penna. Il progetto si pone l’obiettivo di identificare nell’ambito della riqualificazione energetica di un edificio, a seconda del contesto di partenza, soluzioni integrate in grado di ottimizzare diversi aspetti legati alla sostenibilità degli edifici.

SCOPRI DI PIÙ +

Sviluppo di un radar tecnologico e di mercato per sistemi di facciata industrializzati a base legno

Eurac Research

Rubner Holzbau Srl

Roberto Lollini

II progetto è sviluppato dall’Istituto per le Energie Rinnovabili di Eurac Research in collaborazione con l’azienda altoatesina Rubner Holzbau. Il coordinamento scientifico del progetto è curato da Roberto Lollini, responsabile di un gruppo di ricerca all’interno dell’Istituto per le Energie Rinnovabili. Il progetto mira a sviluppare soluzioni innovative che accolgano la sfida della sostenibilità ambientale nell’edilizia in legno.

SCOPRI DI PIÙ +

Valorizzazione dei semi delle mele: da un sottoprodotto industriale un olio essenziale

Libera Università di Bolzano

VOG Products soc. agricola coop.

Giovanna Ferrentino

Il progetto è sviluppato dal Food Technology Lab della Libera Università di Bolzano in collaborazione con l’azienda altoatesina VOG Products. Il coordinamento scientifico del progetto è curato da Giovanna Ferrentino, ricercatrice in tecnologie alimentari. Lo scopo di questo progetto è ottenere oli essenziali dai semi di mela con una tecnologia “solvent free”.

SCOPRI DI PIÙ +

Sviluppo di intelligenza artificiale per il miglioramento delle prestazioni di reti distribuite di sensori (WSN) per applicazioni di monitoraggio ambientale

Eurac Research

ORMA Solutions Srl

Roberto Monsorno

Il progetto è sviluppato dal Center of Sensing Solutions di Eurac Research in collaborazione con l’azienda altoatesina ORMA Solutions. Il coordinamento scientifico del progetto è curato da Roberto Monsorno, responsabile del Center for Sensing Solutions di Eurac Research. Lo scopo del progetto è implementare metodi di intelligenza arti-ficiale per incrementare la qualità dei dati ambientali raccolti dai sensori a basso costo.

SCOPRI DI PIÙ +

Bilanciare la sedimentazione nei bacini alpini, le pratiche di gestione dei sedimenti e gli impatti ecologici

Libera Università di Bolzano

Alperia Spa

Maurizio Righetti

Il progetto è sviluppato dal Laboratorio di termo fluido dinamica della Libera Università di Bolzano in collaborazione con l’azienda altoatesina Alperia. Il coordinamento scientifico del progetto è curato da Maurizio Righetti, responsabile del Laboratorio di termo e fluido dinamica di unibz. L'obiettivo del progetto è migliorare la sostenibilità della gestione dei sedimenti nelle dighe dell’Alto Adige.

SCOPRI DI PIÙ +

Heterogeneous Data Integration into Virtual Knowledge Graphs (HIVE)

Libera Università di Bolzano

Ontopic Srl

Diego Calvanese

Il progetto è sviluppato dalla Smart Data Factory della Li H bera Università di Bolzano (UNIBZ) in collaborazione con l’azienda altoatesina Ontopic. Il coordinamento scientifico è curato da Diego Calvanese, professore di UNIBZ. Sfruttando ed estendendo la tecnologia Virtual Knowledge Graph (VKG), nata e sviluppata da UNIBZ e Ontopic, il progetto mira a facilitare l’integrazione e l’interrogazione di dati eterogenei, agevolando così lo sviluppo di azioni dedicate ad affrontare sfide importanti come quelle della sostenibilità.

SCOPRI DI PIÙ +

Sviluppo di logiche di controllo ottimizzate per un impianto a pompa di calore a doppia sorgente

Eurac Research

inewa Consulting Srl

Roberto Fedrizzi

Il progetto è sviluppato dall’Istituto per le Energie Rinnovabili di Eurac Research in collaborazione con l’azienda altoatesina inewa Consulting. Il coordinamento scientifico del progetto è curato da Roberto Fedrizzi, leader del gruppo di ricerca sui sistemi di riscaldamento e raffrescamento sostenibile di Eurac Research. Il progetto si focalizza sulle pompe di calore a doppia sorgente (aerotermica e geotermica) e in particolare sullo sviluppo di logiche di controllo "intelligenti" da implementare in impianti termici che utilizzano tali unità per la copertura dei carichi termici in edifici residenziali a uso uffici e hotel.

SCOPRI DI PIÙ +

Implementazione calcolo termico/ottico dettagliato per involucri trasparenti che includono schermature complesse nel tool glassAdvisor

Eurac Research

Glassadvisor Srl

Stefano Avesani

Il progetto è sviluppato dall’Istituto per le Energie Rinnovabili di Eurac Research in collaborazione con l’azienda altoatesina Glassadvisor Srl. Il coordinamento scientifico è curato da Stefano Avesani, ricercatore senior di Eurac Research. Il progetto consiste nell’implementazione di una metodologia di calcolo innovativa e dettagliata all’interno del software glassAdvisor per la valutazione delle performance termiche delle facciate con l’obiettivo di rispondere alle esigenze di sostenibilità ambientale richieste per la progettazione di tali sistemi complessi.

SCOPRI DI PIÙ +

Può l'uso della mascherina, a riposo e durante l'attività fisica, a livello del mare e in alta quota, causare problemi di salute? Sviluppo di una mascherina con maggiore traspirabilità e una provata funzione di filtraggio microbico.

Eurac Research

Functional Srl

Simon Rauch

Il progetto è sviluppato dall'Istituto per la Medicina d'Emergenza in Montagna di Eurac in collaborazione con l'azienda altoatesina Functional Gums. Il coordinamento scientifico è curato da Simon Rauch, ricercatore senior presso l'Istituto per la Medicina d'Emergenza in Montagna. Il progetto mira a capire l’influenza delle mascherine durante le prestazioni fisiche e cognitive, a riposo e sotto stress, al livello del mare e a 3000 m di altitudine, e a sviluppare mascherine che presentino un’elevata permeabilità dell’aria con un effetto filtrante microbico costante utilizzando dei materiali ecosostenibili.

SCOPRI DI PIÙ +

Le risorse

500.000 €

messi a disposizione per finanziare circa 10 progetti della durata massima di 1 anno

50.000€ /anno

massimo concessi per ogni singolo progetto, destinati al compenso del personale di ricerca assunto per il progetto candidato al bando

20% di investimento

da parte delle aziende partner, rispetto al contributo richiesto al bando

Come partecipare

  1. Il bando

    Leggi le linee guida scaricabili da questa pagina e sviluppa l’idea di progetto di ricerca scientifica applicata, per favorire la crescita e l’innovatività del sistema economico altoatesino

  2. La partnership

    Costruisci la rete dei partner, individuando in particolare l’impresa altoatesina con cui collaborare e il personale di ricerca da coinvolgere. Per questa ricerca è anche possibile richiedere un supporto da parte delle Tech Transfer Units di NOI Techpark, avvalendosi delle loro competenze e delle loro reti di relazioni. I loro contatti sono disponibili in fondo a questa pagina.

  3. La candidatura

    Compila gli allegati e inviali entro il 29 luglio 2022 alle ore 12.00.

  4. La valutazione

    La commissione valuterà i progetti e comunicherà l’esito entro inizio settembre 2022.

  5. Dopo l’approvazione

    Se l’esito sarà positivo, potrai avviare il progetto entro il 28 febbraio 2023

Scarica le linee guida ufficiali e i documenti per partecipare
Inserisci qui i tuoi contatti

Ci riserviamo in casi straordinari di effettuare piccole modifiche tecniche al bando anche dopo la sua pubblicazione.
In caso di modifiche riceverai un avviso all’indirizzo e-mail che inserisci.

Accetto la privacy

FUSION GRANT INFOPOINT

fusiongrant@noi.bz.it
T. 0471 066 643

AMMINISTRAZIONE

Fondazione
Cassa di Risparmio di Bolzano:

info@fondazionecassarisparmiobz.it
fondazione@pec.it
T +39 0471 316000

RICERCA PARTNER E CONSULENZA NELLO SVILUPPO DEI PROGETTI CON IL SUPPORTO DELLE TECH-TRANSFER UNIT DI NOI TECHPARK

Green:
Stefano Dal Savio

s.dalsavio@noi.bz.it
T +39 0471 066690

Automotive | Automation:
Johannes Brunner

j.brunner@noi.bz.it
T +39 0471 066 667

Digital:
Patrick Ohnewein

p.ohnewein@noi.bz.it
T +39 0471 066 670