5 min read
La sicurezza prima di tutto - Cyber Security made in Alto Adige
Condividi questa news
WhatsappWhatsapp
2021-02-08 2021-01-12 12 Gennaio 2021 - Silvia Obwexer
5 min read
Image

Collegare persone e macchine in modo sicuro: è questo l'obiettivo di Endian, azienda informatica specializzata in cyber security con sede a NOI Techpark. Con le loro soluzioni creano reti sicure e garantiscono trasferimenti protetti dei dati nel mondo digitale. Chi ne trae vantaggio? Le PMI e l’industria 4.0.

Leggere le e-mail, recuperare l'ultimo conteggio dal server in ufficio, stipulare un’assicurazione auto oppure controllare rapidamente il sistema di allarme domestico: esseri umani e macchine sono sempre più connessi. Come certifica il rapporto Hootsuite, nel 2020, le persone trascorrono in media più di sei ore al giorno su Internet e lo smartphone è parte integrante della nostra vita quotidiana. Ma come proteggiamo i nostri dati in tutte queste attività? L'azienda Endian, insediata dal 2019 a NOI Techpark, l’hub dell’innovazione dell’Alto Adige, ha la risposta a questa domanda. Presentandosi alla community del parco tecnologico, che ha nelle digital technologies uno dei suoi settori chiave, ha spiegato come sviluppatori e tecnici lavorano ogni giorno per implementare soluzioni tecnologiche che renderanno più sicure le reti negli uffici e nei grandi impianti di produzione.

Smart Working protetto e Industria sicura 4.0

Tutto è iniziato nel 2003, quando l'attuale amministratore delegato Raphael Vallazza ha iniziato a collaborare con alcuni nerd tecnologici, sviluppando le prime piattaforme nel settore della Cyber Security. Oggi l'azienda conta più di 40 dipendenti che lavorano alle ultime tecnologie in remoto da Monaco di Baviera, Milano e perfino Houston: sviluppano piattaforme, hardware e software per rendere sicuri lo smart working e l'Industria 4.0.

«Parte della nostra gamma di prodotti è rivolta alle piccole e medie imprese. Con le nostre soluzioni, possono proteggere e garantire la loro comunicazione aziendale e la trasmissione dei dati», spiega Vallazza. «Ogni azienda comunica tramite posta elettronica, archivia i file nei server o accede alla rete aziendale da posizioni diverse. Nessuno può permettersi l’interruzione dell'intero sistema o di essere paralizzato da un malware», spiega. E precisa: «La nostra piattaforma crea un ambiente sicuro e protegge la trasmissione di informazioni dell'intera rete aziendale». Grazie alle soluzioni per il lavoro da remoto, ad esempio, è possibile configurare una connessione VPN dal computer di casa all'ufficio.  Ciò consente ai dipendenti di accedere in modo sicuro ai file da casa, evitando l’infiltrazione di virus dannosi o di trojan.

La crisi da Coronavirus infatti ha reso tutti più consapevoli rispetto all’importanza della digitalizzazione. Con l’aumento dello smart working, in particolare, le aziende hanno avvertito come un’esigenza sempre più impellente riuscire a collegare in modo sicuro e affidabile i loro dipendenti con le macchine. La sicurezza informatica è, quindi, diventata una priorità. E lo è anche in un altro contesto, quello dell’Industria 4.0 e dell'Industrial Internet of Things (IIOT). In molti impianti di produzione di grandi dimensioni, le fasi di lavoro sono standardizzate, i processi di produzione tra gli impianti sono coordinati tra loro e le macchine vengono impiegate automaticamente a seconda dell'efficienza e dell'utilità. Grazie all'Industrial Internet of Things, le macchine sono collegate tra loro e con le persone. È pertanto essenziale, in questi settori, la presenza di una trasmissione sicura delle informazioni tra uomo e macchina, ma anche tra i singoli dispositivi. Oggigiorno gli impianti di produzione sono in funzione in modo continuativo ed è necessario evitare guasti dovuti a problemi tecnici nel trasferimento dei dati. Endian – come ha spiegato alle imprese e ai ricercatori che operano a NOI Techpark, con l’obiettivo di favorire lo scambio di conoscenze e creare nuove occasioni di crescita comuni - offre alle aziende di produzione una piattaforma per gestire in modo centralizzato tutti i processi, per rendere l'IIOT sicuro e per essere in grado di intervenire rapidamente in caso di problemi. I dipendenti possono così monitorare facilmente le macchine, accedere alle apparecchiature ed eseguire la manutenzione da remoto. 

Crescita costante

Si tratta di soluzioni importanti e richieste dal mercato, come mostrano i dati dell’azienda che vanta clienti in più di 50 paesi, una crescita annua del 40 per cento nel settore dell’industria 4.0 e il 70 per cento dei ricavi proveniente dalle esportazioni. Un'altra peculiarità? L’adozione del modello open source. «Le nostre tecnologie sono al 99 per cento open source. Ciò significa che sono liberamente accessibili da tutti e che possono essere modificate da chiunque. Il nostro vantaggio in questo sistema? Quattro occhi vedono più di due», afferma Vallazza. L'accesso alle piattaforme open source di Endian è aperto a tutti. Se un esperto di tecnologia nota un problema, può anche proporre una soluzione e installarla direttamente. Questo mantiene l'intero sistema aggiornato e tutti ne beneficiano: gli utenti possono utilizzare liberamente le piattaforme ed Endian è supportata da una comunità tecnologica motivata che collabora da tutto il mondo. «Naturalmente, non offriamo alle aziende solo software gratuiti, bensì aggiungiamo altri servizi come lo sviluppo, l'implementazione, la garanzia di qualità e il supporto», specifica Vallazza.

NOI Techpark, l’hub del Free Software

A NOI Techpark, il più importante luogo di incontro tra mondo delle imprese e della ricerca in Alto Adige nonché punto di riferimento internazionale del Software Libero, Endian ha trovato l’ecosistema ideale per crescere. «L’innovazione per noi è sempre stata centrale: ogni anno investiamo il 15% del nostro fatturato in ricerca e sviluppo e NOI Techpark è l'ambiente perfetto per questo.  Qui – spiega Vallazza – possiamo fare rete con altre istituzioni e dare vita a nuove partnership. Collaboriamo già, ad esempio, con la Facoltà di Informatica della Libera Università di Bolzano e con il suo spin-off OnTopic». E nuove le occasioni di matching sono alle porte. Le competenze messe a disposizione da NOI Techpark nelle digital tecnologies così come le opportunità offerte alla community sono tantissime. «Un dinamismo che risponde perfettamente alla nostra missione: favorire la trasformazione digitale del settore industriale e del mondo del lavoro. Innovando, insieme, giorno dopo giorno», conclude Vallazza.

Condividi questa news
WhatsappWhatsapp