Una struttura capillare che conta 1.300 consulenti, 250 auditori e oltre 30.000 progettisti resi esperti in sostenibilità e risparmio energetico

C’è un unico filo che lega il Mountain Messner Museum di Zaha Hadid a Plan de Corones, al quartiere Le Albere di Trento, griffato da Renzo Piano. Non traggano in inganno i nomi delle due archistar: lo stesso filo mette insieme una scuola dell’infanzia in provincia di Pisa con la sede degli uffici della Martini&Rossi a Chieri, fra Monferrato e Langhe, in Piemonte. Così come una cantina vinicola in Cina e tante abitazioni sparse nella Penisola. Ed è un filo verde, come l’ambiente e l’efficienza energetica: stiamo parlando dell’Agenzia CasaClima, ente strumentale della provincia di Bolzano, leader in Italia nel campo della certificazione energetica, che dal 2017 ha avviato una nuova sfida con il «ClimaCasa Factory», il protocollo dedicato alle imprese e al loro risparmio.

Perché l'efficienza energetica aiuta le tasche dei cittadini, ma anche delle aziende: qualche tempo fa la Bosch ha deciso di investire 6,5 milioni di euro per rendere efficienti dal punto di vista energetico i propri edifici; sembrava una cifra spropositata, ma grazie ai risparmi nelle spese è stata ammortata in sei mesi. Ecco perché avere edifici in grado di funzionare al meglio è fondamentale: a fronte di un investimento iniziale le ricadute durano nel tempo. Nelle vicinanze di NOI Techpark, calato nel cuore dell'area produttiva di Bolzano, sono del resto tanti gli stabilimenti industriali che hanno una certificazione Gold, come PICHLER Projects (facciate continue e strutture in acciaio) o Salewa (abbigliamento tecnico sportivo): insediamenti produttivi che producono più energia di quanta ne consumano. È questa la sfida del futuro: far capire al tessuto imprenditoriale italiano che sull’efficienza energetica ogni euro investito ne porta il doppio o più di ritorno.

CasaClima non si ferma e punta costantemente a proporre nuove soluzioni. Il protocollo per le imprese va ad aggiungersi a quelli dedicati alle abitazioni, agli uffici, a hotel e B&B, alle cantine vinicole e alle scuole. Ma cosa rende CasaClima l’Agenzia leader nella certificazione? Una struttura capillare, fatta di 40 dipendenti, 1.300 consulenti, 250 auditori. Un circuito che si allarga grazie alle 153 aziende partner e alle 6 agenzie convenzionate. Entrare nella «famiglia» dell’Agenzia è per le aziende un ottimo biglietto da visita, visto che si distinguono per «un’elevata competenza tecnica ed un costante impegno in una gestione di tipo sostenibile».

CasaClima è anche una fiera itinerante, Klimahouse: oltre a quella «madre» di Bolzano, 38mila visitatori ogni anno, ci sono quelle di Firenze, Catania, Bari e Perugia. Ma c’è soprattutto l’esperienza e il know-how dei certificatori: sono almeno 30mila i progettisti, gli artigiani, i dipendenti di aziende che si sono formati grazie a CasaClima. C’è poi il riconoscimento esterno: qualche tempo fa Legambiente ha verificato 100 edifici certificati come «classe A» a livello energetico. Di questi solo 11 sono risultati effettivamente in regola con quanto dichiarato: erano quelli progettati da CasaClima. 

EDIFICI CERTIFICATI

9.000 +

AZIENDE PARTNER

153